Get Adobe Flash player

Provincia di Lecco


Provincia di Como


Provincia di Varese

 

Comune di Cannobio

 

Comune di Brissago (Ch)

Il cicloturismo è una forma di turismo “dolce” che assicura il rispetto e la completa fruizione del territorio che lo ospita: Ciclovia dei Laghi e Sport e relax in bici sono due progetti di sviluppo del cicloturismo che interessano l’area compresa fra il Lago di Como e il Lago Maggiore (territori delle Province di Lecco, Como, Varese, Verbano-Cusio-Ossola e del Canton Ticino).

La CicloVia dei Laghi

La dorsale ciclabile dei 14 laghi percorre il territorio delle Province di Lecco, Como e Varese, da Colico a Ponte Tresa, attraversando 9 ambiti paesaggistici diversi, ciascuno dei quali rappresenta il fulcro attorno a cui sono stati sviluppati i percorsi tematici contenuti nei nove itinerari.
La dorsale, della lunghezza di 270 Km (e di circa 310 Km se si considerano anche alcune alternative e connessioni ad anello) assume molteplici valenze. Può infatti essere considerata sia come un itinerario locale che si sviluppa attraverso i vari ambiti paesaggistici, con percorsi di lunghezza limitata che permettono la visita dei beni culturali e ambientali più rilevanti sul territorio, sia come un unico itinerario che attraversa i 14 laghi e si collega a circuiti di tipo internazionale e interregionale, connettendosi con le ciclabili realizzate in Canton Ticino e con itinerari cicloturistici delle province e delle regioni limitrofe.

Sport e Relax in bici

Il ciclismo è entrato nel cuore di migliaia di persone perché racconta storie: storie di uomini e donne, di luoghi, di imprese, di fatiche. I territori descritti in questa guida hanno molto da dire in merito: infatti, per la loro particolare conformazione territoriale in cui tratti pianeggianti lasciano posto, improvvisamente, a salite impervie, sono stati teatro di imprese epiche ed emozionanti della storia del ciclismo.
Per mantenere viva la memoria di questi luoghi e per dare la possibilità ai sempre più numerosi appassionati di ciclismo di mettersi alla prova, sono stati progettati 25 percorsi, che saranno completati entro la fine del 2012 e che si rivolgono a due tipologie principali di utente: il cicloturista specialista ed il cicloturista generalista. Il bisogno principale del primo è costituito dalla pratica dell’attività fisica, agonistica e non, mentre il secondo punta allo svolgimento di un’attività fisica più blanda, unita alla fruizione delle risorse culturali e naturalistiche del territorio.


Per questo motivo sono proposti tre tipi di itinerari:


5 cronoscalate - percorsi impegnativi in salita con rilevazione cronometrica dei risultati in tempo reale


2 percorsi sport - percorsi impegnativi in salita senza rilevazione cronometrica


18 percorsi relax - percorsi di difficoltà medio-bassa adatti a coloro che vogliono godersi una piacevole escursione con un impegno fisico di minore entità.


Il fascino della sfida, il lago e la montagna, ma anche le ville e i monumenti storici…tutto a portata di bici.